news-scorrevoli

Gentilissimi Utenti,

i nostri uffici sono chiusi da lunedì 10/08/2020 a venerdì 21/08/2020.

Riapriranno regolarmente lunedì 24/08/2020.

  • Per urgenze di carattere tecnico: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Per urgenze di carattere commerciale (richieste/modifica offerte): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Per urgenze relative al bollino Roma Safe Tourism: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure tel. +39 389 041 0810

Roma Safe Tourism: un'iniziativa per promuovere il turismo sicuro

Consulta il registro degli esercizi con il bollino Roma Safe Tourism

Scarica la documentazione per ottenere la certificazione Roma Safe Tourism

Chiamaci per informazioni: +39 389 0410810

Contesto

L’emergenza sanitaria mondiale causata dall’influenza Covid-19 ha cambiato le abitudini delle persone tra preoccupazioni, incertezze, voglia di sicurezza e desiderio di tornare a viaggiare.

La città di Roma si è mossa per promuovere una efficace gestione della pandemia e per il rilancio delle attività turistiche e commerciali, con la necessità di far fronte alle preoccupazioni delle persone, incerte e timorose nel ritornare ad attività che implichino vicinanza sociale.

 

Il marchio Roma Safe Tourism

La certificazione, sviluppata da Roma Capitale, è destinata alle strutture del settore turistico della città, per supportarle nella gestione del rischio COVID-19 e per dare valore e risalto agli investimenti ed agli sforzi per contrastare la diffusione del virus, con il fine di generare fiducia nel viaggiatore e nel turista.

 

In particolare le aree di interesse sono le seguenti:

Area Ricettività: hotel ed altre tipologie di strutture ricettive;

Area Benessere: palestre, piscine, parrucchiere, barbiere, estetica;

Area Intrattenimento: negozi di abbigliamento e calzature, spiaggia e servizi di balneazione.

Alimentari e food delivery, bar, pub, caffetterie, ristoranti, trattorie, pizzerie;

Area Trasporti: mezzi trasporto;

Area Cultura: musei, teatri, cinema

 

Obiettivi

  • Contenere il contagio: l’adesione a questo processo consente di tenere sotto controllo e ridurre il rischio di esposizione e di contagio del virus. infatti grazie alla autovalutazione iniziale effettuata con la APP messa a disposizione, l’esercente può individuare e correggere eventuali criticità così da raggiungere un pieno e corretto rispetto delle disposizioni previste; tale controllo deve essere continuativo nel tempo e non solo iniziale.
  • Rassicurare i clienti e riavvicinarli: essendo il progetto ad adesione volontaria, ricevere il bollino di conformità “ Roma Safe Tourism” significa essere riconosciuti da un Ente Terzo come struttura del settore turistico che contrasta il contagio, rispettando i protocolli previsti; a prescindere dall’andamento generale dei contagi, questo sistema fornisce comunque garanzia di corretta gestione degli adempimenti e genera fiducia negli utenti;
  • Ottenere visibilità: il bollino “Roma Safe Tourism” conferisce visibilità alla struttura ricettiva virtuosa a dimostrazione di impegno e responsabilità.

 

Partnership

Nella certificazione Quaser opera in partnership con:

 

  • Sostera Group - Ecoconsulting: è una Società che ha un’esperienza ventennale nell’effettuazione delle Ispezioni e Controlli, nonché fornitrice di servizi inerenti la salute e la sicurezza sul lavoro. La Società è presente su tutto il territorio nazionale, grazie ad un team dinamico che, ad oggi, conta più di 50 collaboratori ed ha diverse sedi in Italia.
  • Thearen: è una Società che si occupa di innovazione, fondendo la competenza maturata in Italia e all’estero in oltre venti anni di applicazione nei settori ambiente e sicurezza, con le più avanzate tecnologie. Proprietaria di alcuni brevetti nel campo ambientale, Thearen ha sviluppato importanti verticalizzazioni nella digitalizzazione delle registrazioni.

 

ReMade in Italy: la certificazione del contenuto di materiale riciclato leader in Italia

ReMade in Italy è il disciplinare di riferimento per le aziende che hanno necessità di dimostrare il contenuto di materiale riciclato in qualsiasi tipo di materiale.

Dimostrare il contenuto di materiale riciclato non è solo una necessità per alcuni vincoli legislativi (ad esempio per i criteri ambientali minimi - CAM, che citano esplicitamente questa certificazione) e per acquisire importanti punteggi nelle gare pubbliche; è anche un potente mezzo per dimostrare l'impegno dell'organizzazione verso un'economia circolare.

Quaser e la certificazione ReMade in Italy

La certificazione ReMade in Italy, regolata come certificazione di prodotto secondo ISO 17065, non è solamente un controllo documentale sui fornitori, ma è un momento di crescita per l'organizzazione, grazie alle visite e alle analisi che sono richieste.

Quaser Certificazioni è riconosciuto da ReMade in Italy per il rilascio della certificazione.

Il Webinar gratuito - ReMade in Italy: l'economia circolare per ripartire

Venerdì 5 giugno 2020 dalle 14.30 alle 16.00 

Si svolgerà un webinar gratuito sul disciplinare ReMade in Italy. 

Relatori:

  • Dott.ssa Simona Faccioli, Direttrice di ReMade in Italy
  • Dott. Luca Bardi, Direttore tecnico Quaser Certificazioni

- Registrati ora

La nuova edizione del disciplinare

Il disciplinare ReMade in Italy è stato revisionato in rev. 05 in vista dell'adozione da parte dell'Italia del pacchetto di direttive europee relative all'economia circolare.

La novità più importante riguarda l'eliminazione della percentuale minima di riciclato per ottenere la certificazione: ora anche prodotti che, per loro natura, presentano meno del 5% di materiale riciclato possono accedere alla certificazione.

Vi sono poi novità per quanto riguarda la documentazione necessaria e l'applicazione del concetto di famiglie di prodotti, nell'ottica di rendere più agevole e razionale la certificazione.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I venerdì di Quaser - Webinar gratuiti ogni primo venerdì del mese

La qualità da distante: modalità di verifica di conformità da remoto

 

I venerdì di Quaser: un appuntamento fisso per rimanere in contatto con le ultime novità

Quaser Certificazioni ha deciso di "Istituzionalizzare" una serie di appuntamenti di carattere informativo e divulgativo incominciati durante il lockdown. Ogni primo venerdì del mese, dalle ore 14.30 alle ore 16, si approfondirà un tema diverso, con esperti interni ed esterni al nostro organismo.

Abbiamo fatto questa scelta con l'intento (ovviamente) di aggiornare tutte le parti interessate sulle nostre iniziative, ma ci siamo dati come obiettivo di approfondire i temi scelti con obiettività e coinvolgendo per quanto possibile esperti esterni ed interni, in modo da rendere questo appuntamento una reale opportunità di aggiornamento per chi decide di partecipare.

 

Il webinar di luglio 2020: "La qualità da distante"

Il durissimo periodo appena trascorso ci ha obbligati ad una transizione violenta verso le attività da remoto. Come dimostrano le ormai celebri cavalcate in borsa delle società specializzate in videoconferenze, il valore che abbiamo assegnato alla gestione di processi a distanza è stato altissimo, proprio per la necessità di garantire una continuità operativa delle organizzazioni.

Ragionevolmente, la necessità assoluta di operare da distante è superata; tuttavia, abbiamo tutti acquisito un know-how relativamente alle attività da remoto, e soprattutto la consapevolezza che alcuni processi possono essere efficacemente portati a termine anche in questa modalità.

L'incontro di venerdì 3 luglio mira a mettere a fuoco le modalità di verifica da remoto della conformità (per quanto riguarda la certificazione delle organizzazioni e delle persone) e della formazione, anche riconosciuta ufficialmente, con la conseguente verifica di apprendimento. 

 

Programma

Il focus del webinar è sulle modalità di verifica di conformità da remoto per quanto riguarda gli audit di certificazione (in stage 1 e stage 2, sorveglianza e per il prodotto), la certificazione delle persone (con gli esami a distanza) e la formazione in modalità blended.

Alla discussione delle opportunità e dei rischi di queste modalità contribuirà in maniera consistente l'approfondimento su diritti e implicazioni della gestione dei dati, non solo in ottica di compliance al GDPR, ma soprattutto con una discussione critica sull'inevitabile compromesso tra privacy e tracciabilità cui queste modalità ci mettono di fronte.

Relatori

  • Dott. Luca Bardi, Responsbile tecnico di Quaser Certificazioni
  • Avv. Paola Vivalda, esperta di trattamento dati
  • Dott. Lorenzo Squarotti, Responsabile certificazione persone e formazione di Quaser Certificazioni

Per partecipare

Iscriviti subito

Con riferimento alla Circolare Informativa di Accredia N° 11/2018 - Transizione alla norma ISO 22000:2018, Vi informiamo che i tempi di transizione sono stati prorogati di 6 mesi, come riportato nella FAQ n. 20, pubblicata sul sito IAF (https://iaffaq.com/).

I tempi di transizione avranno quindi come nuova scadenza il 29/12/2021.

 

Consigliamo comunque a chi non abbia già effettuato la transizione di proseguire se possibile con le attività di preparazione alla nuova norma nei tempi previsti.

 

Rimaniamo a disposizione per ogni eventuale chiarimento alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 1 di 10

RIMANI CONNESSO CON QUASER CERTIFICAZIONI

Quaser Certificazioni S.r.l. - Via Melchiorre Gioia, 72 - 20125 Milano - Telefono 0267479254 - P.IVA/C.FISCALE 09173761009 - Posta Elettronica Certificata: quasercertificazioni@pec.it - Codice SDI: T9K4ZHO
dev and hosted by PCTLC.IT